Integratori alimentari:
E’ un campo che mi ha interessato da sempre, ricordo quando ormai quasi 30 anni fa utilizzai la creatina per la prima volta, compressine da 250mg in blister, per arrivare a 5g ce ne volevano 20!! E visto che allora si faceva il carico…..da fare per 4 volte al giorno!! Da li ho vissuto tutte le fasi che riguardano gli integratori, ho lavorato anche come rappresentante di integratori durante il percorso di laurea in Ingegneri Chimica, non a caso la mia tesi di laurea fu proprio a proposito della separazione delle caseine dal latte tramite ultrafiltrazione. Da allora mi sono sempre interessato degli integratori alimentari in ambito sportivo ma non solo, le mie esperienze e competenze mi hanno permesso di occuparmi dell’argomento da tutti i punti di vista; dallo sviluppo iniziale dell’idea e quindi la formulazione, al set up ed alla progettazione di impianti; dall’etichettatura al customer advertising, infine anche alla docenza in ambito integrazione alimentare ed alla formazione degli incaricati e dei rappresentanti. Sono varie le aziende in Italia e nel mondo con le quali ho collaborato in maniere a volte continuativa a volte in maniera estemporanea, a volta modificando solamente delle formulazioni esistenti. Ad oggi grazie allo Spinoff Galascreen, del quale sono co-fondatore e da poco CEO, opero anche la valutazione dell’efficacia e della tossicologia di integratori e nutraceutici, tramite protocolli che prevedono studi, in vitro, in vivo e sugli uomini. Infine sto progettando un libro sugli integratori con l’editore Ediermes, opera unica in Italia.

Alimenti e novel food:
Come nutrizionista e tecnologo alimentare la struttura e la produzione degli alimenti è stato il io pane quotidiano! Avendo un ottimo background in chimica, anche la chimica e la biochimica degli alimenti mi hanno sempre interessato, da qui ho applicato i miei interessi nella pratica, collaborando con varie realtà come un biscottificio ed una distribuzione di prodotti da forno, pensando sempre a prodotti innovativi, nel 2006 ho sviluppato un biscotto proteico, quando per molti sembrava assurdo ed ora è la normalità. Ho sviluppato anche un’intera linea di prodotti da forno sia dolci che salati a bassissimo tenore di carboidrati, al di sotto del 5%, creata per un protocollo chetogenico ma utilizzabile in vari stili dietetici, insieme a questi vari prodotti tipo creme e base frutta. Ho collaborato con ristoranti e juice bar per creare formulazione accattivanti ed al tempo stesso salutari. Anche in questo caso ho applicato la mia indole nell’insegnamento collaborando con una scuola di cucina e pizza, insegnando la chimica e la biochimica degli alimenti, della cottura e delle fermentazioni.

Bioimpedenza:
Per quanto mi riguarda la bioimpedenza è un terzo braccio in studio di nutrizione, uno strumento irrinunciabile ed è per questo che collabora con la Mascaretti di Ancona per l’ottimizzazione e lo sviluppo di software per l’interpretazione dei dati bioelettrici, in questo senso partecipo attivamente anche ad un progetto con l’Università Magna Grecia di Catanzaro

Galascreen:
Ultimo in ordine di tempo ma non certo meno importante è lo spinoff universitario, in società con i Dr Cione, Caroleo, Gallelli, Perri e De Luca, grazie ad un iniziale finanziamento regionale ci siamo dotati di uno strumento all’avanguardia il Nanostring, i possibili utilizzi sono disparati.
In primis stiamo analizzando i miRNA, in varie situazioni: Valutazione di stati infiammatori, in risposta a stili dietetici ed integratori o nutraceutici, operato con la Lightflow e pubblicato su miRNA Valutazione dei miRNA nel latte umano o di mucca, valutando al meglio il primo, migliorando e/o producendo un superfood con il secondo, in questo senso abbiamo in corso un PON con Granarolo Valutazione del microbioma da feci umane in stati patologici e fisiologici, creando un panel valutativo affidabile in collaborazione con i laboratori Artemisia Creazione di pannelli per valutare lo stato infiammatorio subclinico nell’obesità come nel superallenamento Valutazione di stati patologici particolari, stiamo operando un preliminare in collaborazione con l’ACMT sulla CMT 1A.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il nostro sito utilizza cookie propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'uso dei cookie clicca su "Maggiori informazioni".
Continuando nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie